Maurizio Soldà

Cukrbomba

Prima: 8 novembre 2018

Maurizio Soldà

Cukrbomba

Associazione culturale Studio Giallo e Teatro Stabile Sloveno in collaborazione con l'Associazione culturale Tabor

Regia
Maurizio Soldà
Costumi
Irina Mihelcic
Foto
Luca Quaia
Con il sostegno di
Regione Autonoma Fiuli Venenzia Giulia
Partner del progetto
Comuni di Duino-Aurisina, Sgonico e San Dorligo della Valle

Cukrbomba ovvero Una bomba di zucchero, lo spettacolo itinerante, che nei prossimi mesi farà visita ai bambini delle scuole della provincia di Trieste, è stato creato in due versioni, per adattarsi alle diverse età dei piccoli spettatori, ma il tema sarà unico e sempre attuale: la buona alimentazione. Il dibattito sull’eccessivo utilizzo di zuccheri, sui conservanti, i coloranti e diverse sostanze chimiche presenti nel cibo non è una novità, ma certamente negli ultimi anni si sta facendo molto per migliorare l’informazione e la consapevolezza, anche a scuola.
L’obesità infantile è un problema di salute che negli ultimi decenni è diventato una costante la cui causa principale sono le cattive abitudini alimentari. Maurizio Soldà ha creato intorno a questo tema uno spettacolo teatrale che vuole essere un’integrazione interessante e divertente ai programmi didattici già attivi su questo argomento. La »conferenza« è stata affidata quindi a una »gustologa« inventrice di sempre nuove prelibatezze per i bambini, che regolarmente non considerano la loro salute, ma soltanto il guadagno di chi le produce. La sua ultima invenzione è infatti una merendina che scade dopo ben dieci anni.
Lo spettacolo parla in modo spiritoso degli errori e delle fake news in tema di alimentazione con l’interpretazione dell’attrice Elena Husu, alla quale si affianca con diversi ruoli anche l’attrice Tiina Hallikainen. I costumi sono firmati da Irina Mihelcic.
Cukrbomba è stato realizzato con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e in partenariato con i comuni di Duino-Aurisina, Sgonico e San Dorligo della Valle. L’associazione culturale Tabor consoliderà anche in questa occasione il suo rapporto di collaborazione con il Teatro Stabile Sloveno di Trieste e ospiterà la prima (e diverse repliche) nella propria sede del Prosvetni dom di Opicina, dove giovedì alle ore 10.00 avrà luogo la prima di questa nuova produzione.

Piškotki nam omogočajo, da analiziramo promet in delovanje naše spletne strani. Nastavitve piškotkov za našo spletno stran lahko kadarkoli spremenite. Zapri in nadaljuj