Edward Albee

CHI HA PAURA DI VIRGINIA WOOLF?

Edward Albee

CHI HA PAURA DI VIRGINIA WOOLF?

Titolo originale: Who's Afraid of Virginia Woolf?

Regia

Radoš Bolčina

Traduzione
Zdravko Duša
Scene
Gorazd Prinčič
Trucco e parrucco
Hermina Kokaš, Katarina Laharnar
Audio design
Matej Čelik
Light design
Marko Polanc, Renato Stergulc

Abbonamento a Gorizia

Produzione Teatro nazionale Nova Gorica

Visita dello spettacolo al Teatro nazionale di Nova Gorica

George e Martha sono due coniugi del New England. Lui insegna Storia nella locale università, lei è la figlia del potente preside dello stesso ateneo. Una notte, di ritorno insieme ad una giovane coppia di amici (Honey e Nick) da un party, Martha e George cominciano a litigare rinfacciandosi all’inizio le cose più banali in un crescendo vorticoso che coinvolge anche la giovane coppia. Esasperati e aiutati dall’alcol che scorre a fiumi Martha e George, mollano i freni culturali che trattengono le verità, cade la residua maschera dell’ipocrisia e i problemi di coppia, di convivenza vengono fuori senza ritegno. È un fiume carsico di sentimenti repressi, frustrazioni, nevrosi, egoismi, sopraffazioni patite, invidie accumulate, rancori. Si insultano fino a giungere a parlare dell’esistenza di un figlio mai nato, cui però entrambi fingono di credere quasi per giustificare la loro inutile unione. I loro amici, Nick e sua moglie Honey (anche loro assillati da problemi di gravidanze isteriche o interrotte), assistono dapprima impotenti a quel dramma fatto di ferocia e perversioni, poi si lasciano coinvolgere dalle provocazioni della coppia e salgono anche loro sul ring. Quando ormai albeggia e la giovane coppia se ne è finalmente andata, George e Martha sopraffatti dall’angoscia di una malata quotidianità cercheranno di capire la “verità” del loro rapporto.

In questo gioco al massacro la coppia americana esibisce il proprio disfacimento e l’”american dream” naufraga nel profondo mare della solitudine e della nostalgia. Chi ha paura di Virginia Woolf significa in realtà: chi ha paura di vivere senza false illusioni? Al centro del ring ci stiamo tutti noi con i nostri egoismi, paure, intolleranze, incapacità di amare, di comprendere, di accettare il tempo che scorre veloce vittime dei fantasmi del passato.

Piškotki nam omogočajo, da analiziramo promet in delovanje naše spletne strani. Nastavitve piškotkov za našo spletno stran lahko kadarkoli spremenite. Zapri in nadaljuj