Florian Zeller

Verità

Prima: 10 novembre 2017

Florian Zeller

Verità

Titolo originale: La Vérité

Regia

Alen Jelen

Traduzione
Aleš Berger
Scene
Urška Loboda
Costumi
Belinda Radulović
Scelte musicali
Darja Hlavka Godina
Consulente linguistico
Jože Faganel
Foto
Luca Quaia

 

La vicenda di questa commedia metropolitana è davvero intrigante. Così come lo può essere la guida su una strada tortuosa attraverso un passo alpino, dove non sai mai cosa ci sarà oltre la prossima curva. Bisogna dire sempre la verità? O è meglio a volte rifugiarsi nella bugia, per percorrere serenamente il labirinto dei rapporti di coppia?

 

NAVETTE

Tutti gli abbonati degli spettacoli in replica pomeridiana possono utilizzare le navette gratuite in partenza da Opicina, Sistiana e Muggia. Il servizio è attivo anche per gli spettatori senza abbonamento.

 

Verità

domenica 19 novembre 2017

domenica 26 novembre 2017

ORARI E FERMATE

PRIMA DOMENICA – C1

14.30 – Sistiana, parcheggio

14.40 – Aurisina, in piazza

14.45 – Santa Croce, fermata dell’autobus

15.00 –Sgonico, davanti al municipio

15.15 – Prosecco, incrocio (fermate degli autobus)

 

 SECONDA DOMENICA – C2

PRIMO AUTOBUS

15.00 – Opicina, via di Basovizza 21

15.10 – Trebiciano, monumento

15.15 – Padriciano, davanti al centro sportivo Gaja

15.17- Padriciano, davanti alla chiesa

15.20 – Basovizza, davanti alla chiesa

SECONDO AUTOBUS

15.00 –Muggia, stazione autobus

15.05 – Zaule, fermata dell’autobus

15.10 – Domio, davanti al centro culturale

15.15 – Dolina, davanti al municipio

15.20 – Bagnoli, davanti al teatro Prešeren

15.25 – San Giovanni in bosco, fermata dell’autobus

15.30 –  San Giuseppe della chiusa (Barde), fermata dell’autobus

 

Il Teatro Stabile Sloveno di Trieste presenta la sua prima produzione nella stagione 2017/ 2018. Il programma di quest’anno segue idealmente il filo rosso delle »attrazioni«, ovvero delle dinamiche nei rapporti interpersonali e si aprirà con una commedia che esplora il ruolo di verità e menzogna nei rapporti di coppia, interrogandosi sull’utilità di una bugia a fin di bene per il mantenimento di una serena convivenza. Verità è una commedia del 2011 che porta la firma del drammaturgo francese Florian Zeller (nato nel 1979) ed è stata già tradotta in diverse lingue. Il testo di grande successo verrà messo in scena dal regista Alen Jelen, che nel teatro triestino ha già rivelato la sua affinità con il linguaggio comico quando nel 2013 ha diretto la messinscena del vaudeville di Feydeau Ma non andare in giro tutta nuda!
Il cast avrà una nota fortemente triestina con il grande ritorno sulle scene del Kulturni dom dell’attrice ospite Lučka Počkaj e del nuovo attore della compagnia stabile del TSS Daniel Dan Malalan. Insieme a loro daranno vita alle vicende delle due coppie di protagonisti il veterano del TSS Vladimir Jurc e la giovane Tina Gunzek.
Zeller si è affermato innanzitutto come scrittore, ricevendo diversi importanti premi letterari francesi. Quando ha iniziato a scrivere per il teatro, uno dei maggiori quotidiani britannici lo ha definito come uno dei maggior talenti della nuova drammaturgia. I commenti particolarmente positivi della stampa sono stati confermati dal grande successo di pubblico a livello internazionale.
La commedia Verità deriva le proprie situazioni dalla tradizione del vaudeville, ma non è una commedia degli equivoci, bensì una commedia per così dire “di conversazione”. Due coppie scivolano in un gioco di specchi di verità celate e bugie palesi per uscire felicemente dai tradimenti di un triangolo, nel quale marito e amante della stessa donna sono anche migliori amici.
Il pubblico ama le commedie e Zeller può vantare un forte senso dell’umorismo e del ritmo, fondamentali per far funzionare le situazioni comiche. Una buona commedia è tuttavia una sfida impegnativa e il regista Alen Jelen ha in questo campo molta esperienza e un grande rispetto nei confronti del genere, come ha rivelato nell’intervista pubblicata nel programma di sala dello spettacolo: »È possibile che la commedia sia malvista soprattutto perché al giorno d’oggi è spesso sinonimo di innumerevoli variazioni sui temi tipici della stand-up comedy di basso livello. Vi è anche la convinzione diffusa che chiunque sappia raccontare qualche barzelletta succosa sia un bravo intrattenitore. Ma la commedia è molto più di questo. È un lavoro serio per l’autore, per il regista e per l’attore.«
Il regista ha cercato in questo spettacolo le sfumature delle situazioni comiche e insieme agli attori le ha arricchite di gags originali. A dare un contesto alle vicende di queste due coppie non proprio fedeli e sincere hanno contribuito le scene di Urša Laboda, i costumi di Belinda Radulović e le scelte musicali di Darja Hlavka Godina. La nuova produzione del TSS è stata realizzata con il contributo di Fondazione CRTrieste.
L’anteprima dello spettacolo per giornalisti e ospiti andrà in scena giovedì 9 novembre alle ore 20.30 al Ridotto del TSS. Venerdì 10 novembre la prima darà il via alle repliche in abbonamento che proseguiranno fino alla fine di novembre, quando lo spettacolo verrà rappresentato anche nell’ambito del programma in abbonamento per Gorizia. Tutte le repliche saranno corredate da sovratitoli in italiano. Le domeniche gli spettatori provenienti dalla periferia di Trieste avranno a disposizione un servizio di navetta gratuito.
Con questo spettacolo inizia anche la nuova edizione del Premio Primorski dnevnik che invita gli spettatori ad esprimere il proprio giudizio sullo spettacolo attraverso apposite schede che permetteranno al quotidiano di redigere un bilancio a fine stagione sulla base delle opinioni degli spettatori, mentre questi ultimi potranno partecipare all’estrazione di un abbonamento omaggio per la prossima stagione teatrale.

 

Piškotki nam omogočajo, da analiziramo promet in delovanje naše spletne strani. Nastavitve piškotkov za našo spletno stran lahko kadarkoli spremenite. Zapri in nadaljuj