Thomas Bernhard

L’APPARENZA INGANNA

Prima: 19 novembre 2018

Thomas Bernhard

L’APPARENZA INGANNA

Regia

Dušan Mlakar

Traduzione
Mojca Kranjc
Scene
Petra Veber
Scelte musicali
Dušan Mlakar
Costumi
Alan Hranitelj
Assistente ai costumi
Andrej Vrhovnik
Foto
Luca Quaia

Alla fine abbiamo bisogno di poco o niente.
Due giacche, due paia di pantaloni, due paia di scarpe,
e neanche uno spazzolino da denti.
Ci chiediamo se abbia ancora senso comperare qualcosa.
La cosa migliore sarebbe non alzarsi più, questa è la verità.
Thomas Bernhard, L’apparenza inganna  

Due fratelli attempati, un canarino, la presenza nei loro ricordi della stessa donna amata: L’apparenza inganna (1983) del drammaturgo austriaco Thomas Bernhard è un testo raffinato e tragicomico sul passare del tempo che riporterà al Teatro Stabile Sloveno il pluripremiato regista sloveno Dušan Mlakar, autore di molti spettacoli di successo del teatro triestino, con il quale collabora da decenni.
La sua poetica, che da sempre pone al centro dello spettacolo l’attore e il suo potenziale espressivo, trova una corrispondenza ideale in questa produzione che, in una dimensione cameristica, vive negli arguti dialoghi e monologhi dei due protagonisti.
La vicenda si svolge in un appartamento viennese nel quale ogni oggetto è legato a un ricordo. I fratelli Karl e Robert si incontrano ogni martedì e giovedì in occasione di visite diventate ormai rituali. I due pensionati apparentemente trovano insopportabili questi incontri e lo dimostrano con una buona dose di sarcasmo, ma in realtà non potrebbero fare a meno l’uno dell’altro. Tema principale dei loro incontri (e mordaci confronti) è la defunta consorte di Karl che nel testamento ha lasciato a Robert una casetta. Si parla del passato, di successi (e insuccessi) sul lavoro e nella vita, con amarezza e con il sorriso che nascondono la solitudine dei due anziani fratelli, attenuata proprio da questi amati-odiati incontri settimanali.
L’apparenza inganna è anche un testo sul mestiere dell’attore e l’autore in qualche modo parla così anche di se stesso e della sua visione di quest’arte, offrendo ai due attori protagonisti la possibilità di creare due personaggi di spessore che possano mettere in risalto le loro doti espressive nei minimi dettagli.
Oltre alla qualità del testo, il pubblico potrà così apprezzare anche l’esperienza e le capacità dei due attori protagonisti: Ivo Ban e Vladimir Jurc. Il primo è un celebre attore sloveno che il pubblico triestino ha conosciuto in due produzioni del TSS, entrambe su testi di Peter Handke (Ancora tempesta e I bei giorni di Aranjuez), Jurc è invece il veterano della compagnia del TSS, protagonista di innumerevoli spettacoli che hanno scritto la storia del teatro triestino negli ultimi decenni.
Il regista Dušan Mlakar ha scritto del testo di Bernhard: »L’apparenza inganna è l’opera più amaramente burlesca di Bernhard: è un’opera sull’invecchiamento, sulla vita che attende la morte, sull’esistenza umana e sul degrado fisico. E’ una variazione solo lievemente più comica e acida sulla visione pessimistica dell’autore: il suo humor è un insieme di umorismo e odio con il quale attacca tutti noi.«
La produzione del TSS sarà la prima assoluta in lingua slovena di questo testo e tutti gli spettacoli saranno come sempre sovratitolati in italiano. Scene e costumi sono firmati da due artisti internazionali: Petra Veber e Alan Hranitelj, con la collaborazione ai costumi di Andrej Vrhovnik.
La prima dello spettacolo in via eccezionale non sarà a Trieste, ma lunedì 19 novembre alle 20.30 al Kulturni dom di Gorizia. Le repliche al Ridotto del TSS a Trieste seguiranno dal 23 novembre al 15 dicembre. Nelle repliche domenicali gli spettatori avranno a disposizione l’autobus navetta gratuito in partenza da Muggia, Sistiana e Opicina.

 

NAVETTE

Tutti gli abbonati degli spettacoli in replica pomeridiana possono utilizzare le navette gratuite in partenza da Opicina, Sistiana e Muggia. Il servizio è attivo anche per gli spettatori senza abbonamento.

 

L’apparenza inganna

domenica 25 novembre 2018

ORARI E FERMATE

AUTOBUS

14.30 – Sistiana, parcheggio

14.40 – Aurisina, in piazza

14.45 – Santa Croce, fermata dell’autobus

15.00 –Sgonico, davanti al municipio

15.15 – Prosecco, incrocio (fermate degli autobus)

 

 domenica 2 dicembre 2018

PRIMO AUTOBUS

15.00 – Opicina, via di Basovizza 21

15.10 – Trebiciano, monumento

15.15 – Padriciano, davanti alla chiesa

15.20 – Basovizza, davanti alla chiesa

 

SECONDO AUTOBUS

15.00 –Muggia, stazione autobus

15.05 – Zaule, fermata dell’autobus

15.10 – Domio, davanti al centro culturale

15.15 – Dolina, davanti al municipio

15.20 – Bagnoli, davanti al teatro Prešeren

15.25 – San Giovanni in bosco, fermata dell’autobus

15.30 –  San Giuseppe della chiusa (Barde), fermata dell’autobus

 

 

 

Piškotki nam omogočajo, da analiziramo promet in delovanje naše spletne strani. Nastavitve piškotkov za našo spletno stran lahko kadarkoli spremenite. Zapri in nadaljuj