LA STAGIONE 2019/2020

TEATRO STABILE SLOVENO – TRIESTE
STAGIONE 2019/2020

INDUBBIAMENTE MERAVIGLIOSA

Dee ed eroine del quotidiano, donne semplici e complesse, iconiche o »della porta accanto«, registe, attrici, drammaturghe saranno le protagoniste della nuova stagione del Teatro Stabile Sloveno. Il programma dal titolo Indubbiamente meravigliosa è firmato dal neoeletto direttore artistico Danijel Malalan, che ha ideato una stagione nel segno dell’eterna questione femminile, con storie di donne del passato e del nostro tempo, attraverso il filtro della loro forza, fragilità, sensibilità.

0001.jpg

PRODUZIONI TSS NELLA STAGIONE 2019/ 2020
Meravigliosa è anche il titolo della produzione che concluderà la stagione con la storia di Vita, che vive sola con un animale domestico e la cui vita diventa per parenti, amici e conoscenti lo specchio dei loro fallimento esistenziale in un’epoca in cui l’unico mantra possibile sembra essere il successo a tutti i costi. La nota femminile sarà presente anche nella regia di Tijana Zinajić che metterà in scena questa storia tragicomica e quotidiana scritta da Jure Karas.
Lontana dal nostro tempo, ma vicina per la lotta di una donna che si oppone alla prepotenza maschile, rivivrà al Ridotto del TSS la storia vera della pittrice Artemisia Gentileschi (1593-1653). Nella sua vicenda viene evidenziata la tendenza manipolatoria di un padre abituato ad esercitare il potere, ma che si trova a fronteggiare la propria responsabilità rispetto a un incontro inquietante che segnerà la vita dell’artista ma soprattutto della donna. Lo spettacolo è un progetto d’autore del regista Lino Marrazzo.
È invece una storia inventata, ma credibile e universale, quella raccontata da una delle più note commedie goldoniane, ovvero La locandiera, con la quale si aprirà il 18 ottobre la stagione del TSS. Ambizione, denaro, inganni, bugie, furti e svendita dei valori in tutti i sensi sono temi che si riflettono anche nella condizione della società moderna. Per questo la protagonista Mirandolina non lotta soltanto per il proprio interesse, ma anche per la dignità dell’essere umano in generale. Lo spettacolo su questa donna forte, arguta e indipendente del XVIII secolo verrà messa in scena da una regista di grande temperamento del XXI secolo, ovvero Katja Pegan, che recentemente è stata insignita del premio Tantadruj alla carriera.
Una storia al femminile sarà anche la prima assoluta del testo di Saša Pavček In onda, con la regia di Alen Jelen. Lo spettacolo si svolge in uno studio radiofonico dove un giornalista precario ospita una celebre diva dell’opera. Il loro dialogo, spesso provocatorio e ironico, apre molti quesiti sulla responsabilità dell’artista in un mondo dove soffiano sempre più forte venti di guerra, dove aumentano i conflitti e montano i nazionalismi, insieme a sentimenti xenofobi. Il testo teatrale si basa sul dramma radiofonico Aria, che ha ottenuto il premio UNESCO-Pace ed amicizia tra i popoli.
Una madre comprensiva è invece una dei protagonisti del testo È solo la fine del mondo di Jean-Luc Lagarce, che verrà messo in scena da Vladimir Jurc in occasione del suo settantesimo compleanno. Il dramma da camera dell’autore francese parla delle conseguenze dell’impossibilità di comunicare in famiglia.
La rosa delle produzioni del Teatro Stabile Sloveno verrà completata da uno spettacolo bonus, che prosegue la serie di spettacoli di grande successo con i quali la regista Sabrina Morena ha sottolineato negli ultimi anni i temi della convivenza in territori multiculturali, sempre con un trattamento umoristico di temi legati alla storia locale. In questo caso lo spettacolo Zois­_it.si – Illuministi globali porta in scena il celebre illuminista triestino, domandandosi cosa avrebbe pensato della nostra epoca. Si troverebbe a proprio agio in un mondo moderno fatto di social network e fake news? In quanto possidente di un tempo, sarebbe oggi un grande capitalista, un membro delle lobby, un neoliberale? Riconoscerebbe ancora artisti e scienziati degni del suo mecenatismo?
Lo spettacolo sul barone Zois verrà realizzato in collaborazione con ZSKD e Bonawentura-Teatro Miela, lo spettacolo “Meravigliosa” avrà il partenariato di SiTi Teater Ljubljana, “In onda” sarà invece una coproduzione con Cankarjev dom e ŠKUC.

SPETTACOLO PREMIO E SPETTACOLO OSPITE NELL’ABBONAMENTO BASE
Accanto alle sei produzioni TSS il programma in abbonamento prevede 3 programmi a scelta di spettacoli ospiti: Serale, Pomeridiano e Off, quest’ultimo una novità della nuova stagione. Chi acquisterà l’abbonamento con almeno uno dei programmi a scelta, avrà diritto a uno spettacolo premio in più, ovvero il musical Sunset Boulevard al Teatro nazionale croato I. Zajc di Fiume, per il quale è previsto anche il trasporto in autobus navetta. La trasferta culturale è realizzata in collaborazione con la Glasbena matica.
I programmi a scelta in abbonamento comprendono spettacoli ospiti dei maggiori teatri sloveni, una peculiarità che permette al Teatro Stabile Sloveno di diventare una vera e propria vetrina delle eccellenze delle scene d’oltreconfine con spettacoli in prima nazionale. Tra gli spettacoli inseriti nel programma della stagione 2019/2020 ci saranno molte produzioni già premiate per meriti artistici. È candidata al maggiore premio teatrale sloveno, ovvero il Borštnik, la produzione del teatro di Kranj dal titolo All’alba, insieme di frammenti dall’opera di Ivan Cankar da una prospettiva insolita in quanto ottimistica: ognuna delle storie comprende un momento nel quale tutto sembra essere possibile, quando l’alba promette un giorno migliore, un avvenire luminoso.

0002.jpg

PROGRAMMI A SCELTA – SERALE
Il trittico di spettacoli del programma Serale comprende lo spettacolo del MGL di Ljubljana Un respiro silenzioso, dramma familiare per il quale l’autore (e regista) Nejc Gazvoda ha ottenuto quest’anno il premio Slavko Grum.
Gli spettatori potranno assistere anche all’omaggio reso al grande regista sloveno Tomaž Pandur, la produzione del Teatro nazionale di Maribor Immaculata, dal testo dello scrittore irlandese Colm Tóibín che in esso umanizza la figura di Maria, dandole la possibilità di parlare. Lo spettacolo è stato presentato anche ai festival teatrali internazionali di Madrid e Guadalajara.
Il programma Serale prevede anche l’ospitalità in data unica della pluripremiata commedia del Teatro nazionale di Nova Gorica Realisti nella regia di Tijana Zinajić. Questo cabaret »per cinque attori, un ubriaco e pubblico«, scritto da Jure Karas, è dedicato a tutti coloro che, »nonostante la quantità di materiale incredibilmente insulso proposto da web e televisione, trovano ancora la forza di andare a teatro.«

PROGRAMMI A SCELTA – POMERIDIANO
Il programma Pomeridiano (le domeniche, con autobus navetta) si aprirà nel segno della danza con il Balletto accademico di stato E. Popov, la musica dal vivo e i preziosi costumi fatti a mano. L’ospitalità in data unica prosegue la pluriennale collaborazione tra il TSS, l’ERT e Artisti associati Gorizia.
Seguirà la commedia goldoniana Il ventaglio, nell’originale adattamento del Teatro di Capodistria dal titolo Il Ventilatore, che ambienta la vicenda sulle rovine del mondo, dove si incontrano persone che non parlano la stessa lingua e ritornano a quanto è rimasto della natura dopo il surriscaldamento globale e altre catastrofi. Lo spettacolo plurilingue è una coproduzione con il teatro di Novi Sad in Serbia. Gli attori recitano e cantano in sloveno, ungherese e serbo.
Il programma pomeridiano si concluderà con la nota umoristica del musical di produzione Špas Teater Menopausa, che tratta il tema molto femminile con quattro vivacissime donne che in quella »fantastica« età della loro vita divertono il pubblico con una buona dose di autoironia e i grandi successi degli anni ’70, ’80 e ’90.

PROGRAMMI A SCELTA – OFF
Oltre al programma Serale e Pomeridiano, l’abbonamento Off rappresenta la novità dell’anno con tre spettacoli ospiti al Ridotto, eccezionalmente senza sovratitoli e acquistabili fino ad esaurimento posti. Il programma comprende il testo di Mohamed El Khatib Finire in bellezza, premiato con il Grand Prix de Littérature dramatique e nella regia di Ivica Buljan. Lo spettacolo è una coproduzione Mini Teater Ljubljana, Mestno gledališče Ptuj e Novo kazalište Zagreb. Il programma Off comprende anche il »concerto teatrale« Maledetti fumatori (SNG Drama Ljubljana), nel quale la tagliente autrice Svetlana Makarovič fa i conti con i nemici del fumo attraverso la genesi della stirpe fumatrice. La coproduzione Maska-SMG dal titolo 6 è invece uno spettacolo insignito del maggiore premio teatrale sloveno, il Borštnik. Il testo a più mani si riferisce  alla questione della rotta balcanica con la storia di un episodio accaduto nel 2016, quando si è tentato di trovare alloggio per sei profughi minorenni non accompagnati nella Casa dello studente di Kranj.


0004.jpg

ABBONAMENTO PER GORIZIA
L’abbonamento TSS per Gorizia, creato in collaborazione con il Kulturni dom e il Kulturni center Lojze Bratuž, comprenderà cinque produzioni TSS, un musical, uno spettacolo al Teatro nazionale di Nova Gorica e due eventi musicali promossi dalle organizzazioni goriziane partner. La stagione avrà inizio in ottobre al Teatro Verdi, in collaborazione con il Comune di Gorizia e la Glasbena matica, con il musical Grease, mentre in gennaio gli abbonati, nello spirito della collaborazione transfrontaliera, potranno assistere al Teatro di Nova Gorica allo spettacolo Il barone di Münchausen, nel quale recita anche l’attrice triestina Patrizia Jurinčič.

TSS PER I GIOVANI
Il TSS dedica da sempre grande attenzione al pubblico dei più giovani e anche quest’anno, assieme ai referenti delle scuole di ogni ordine e grado, propone abbonamenti rivolti al pubblico delle scuole superiori a Trieste e Gorizia e i consolidati abbonamenti di spettacoli di produzione e ospiti per le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie della provincia di Trieste. L’abbonamento per le scuole superiori viene realizzato anche con la collaborazione dell’Unione delle associazioni sportive slovene in Italia che non programma allenamenti nelle serate con spettacoli in abbonamento. (il programma completo per le scuole di ogni ordine e grado verrà presentato in autunno)
 
FUORI ABBONAMENTO
A Trieste il programma fuori abbonamento prevede una lunga serie di eventi in collaborazione con diversi partner. Proseguirà la felice collaborazione con la Glasbena matica nella realizzazione delle Matinées musicali con la direzione artistica di Črtomir Šiškovič, il Pen club di Trieste sarà promotore di letture e analisi dei testi in repertorio, le serate letterarie Ars teatralis proseguono in collaborazione con il terzo programma di Radio Slovenia e la Radio Rai- Trst A.  Anche quest’anno ritorneranno le Serate di cinema sloveno in collaborazione con il Kinoatelje di Gorizia e lo Slovenski klub e con il supporto del Consolato generale della Repubblica di Slovenia a Trieste. Assieme al teatro Mladinsko gledališče di Lubiana e al Teatro nazionale di Fiume il TSS proporrà l’abbonamento Golfo di Pirano che prevede scambi culturali per assistere agli spettacoli dei teatri partner. Riconfermata anche la collaborazione con il Festival S/paesati, con il Cut e il festival di teatro internazionale TACT, mentre nell’ambito della danza continua la collaborazione con il Festival Dance Project. Assieme ai teatri di Capodistria e Nova Gorica, il TSS ospiterà il Premio Tantadruj con la consegna dei riconoscimenti per meriti artistici il 22 maggio 2020 a Trieste.

0003.jpg

Teatro Stabile Sloveno
web. www.teaterssg.com
Ufficio stampa: T. +39 040 2461369

mail: press@teaterssg.com  

Piškotki nam omogočajo, da analiziramo promet in delovanje naše spletne strani. Nastavitve piškotkov za našo spletno stran lahko kadarkoli spremenite. Zapri in nadaljuj